L'importanza della certificazione CE

marcatura-certificazione-CE.jpg
Certificazioni.png

L’attività di produzione del gadget promozionale da parte di Activart presuppone un pacchetto di strategie ed operazioni di marketing che servono non solo ad attirare l’interesse della clientela, ma anche a fidelizzarla, ricordando nel tempo il brand. Il gadget viene scelto sì in base all’immagine dell’azienda, al messaggio da veicolare ed al target di riferimento, ma tenendo anche conto, fino dalle prime fasi di progettazione, delle normative comunitarie in materia di sicurezza e salute, previsti dalle direttive pertinenti. L’insieme di queste attività, comprensive anche di un risk assessment, permettono all’azienda Committente di rispettare le normative vigenti e risparmiare migliaia di Euro, già in fase di progettazione, scegliendo un prodotto consono, idoneo e sicuro per il mercato di riferimento.

All’interno dell’ambito promozionale nel quale Activart opera, la prima grossa distinzione da farsi è quella di valutare se il gadget scelto dall’azienda Committente rientri o meno nei prodotti da marcare CE e la seconda, se rientri o meno nella categoria dei giocattoli. Nel caso specifico, la direttiva 2009/48/CE disciplina i giocattoli, cioè tutti i prodotti destinati alle persone da 0 a 14 anni, con scopo ludico e che necessitano di marcatura CE obbligatoria. Questo comporta, per esempio, che anche un semplice gadget quale un libretto da colorare possa ricadere sotto la direttiva del giocattolo, qualora prevalga l’aspetto ludico.

• La dichiarazione di conformità CE

La dichiarazione di conformità CE è un obbligo del produttore, se ha la sede in Europa o dell’importatore, se il produttore ha sede fuori della Unione Europea, oppure del mandatario, nominato dal produttore. Infatti un produttore extra europeo NON potrà eseguire la marcatura CE, anche se i suoi prodotti sono conformi alle leggi, se lo farà  illegale. Un importatore da un paese extra UE si assume quindi gli obblighi di un fabbricante e come tale deve fare la dichiarazione di conformità CE al posto suo. Chi sia il produttore è un accordo commerciale, tra le  Activart, i suoi fornitori ed il Committente. A richiesta, Activart potrà quindi incaricarsi di essere lei il produttore ed adempiere a tutto quanto previsto dalle normative vigenti.

 

In alternativa qualora il Committente volesse risultare come produttore può richiedere la consulenza sulla marcatura CE, ma non si può farla fare ad altri, a meno di non nominare un mandatario, cioè un rappresentante legale. In ogni caso chi vende il prodotto con il proprio nome, ne è completamente responsabile.

Si ricorda che una dichiarazione di conformità CE erronea od illegale comporta sanzioni (anche penali) gravi e che potrebbero bloccare, momentaneamente, l’attività dell’azienda, o comunque l’attività promozionale per parecchio tempo, si potrebbe inoltre subire un ritiro dal mercato dei beni non conformi alle normative, con conseguenti danni patrimoniali e d’immagine ingenti. 

 

4675p9